d800 91.90.90
G I J
 

Trasparenza e Condizioni Contrattuali



La disciplina sulla trasparenza bancaria, sia per le operazioni che per i servizi, persegue gli obiettivi di rendere noti ai Clienti gli elementi essenziali del rapporto contrattuale e le loro variazioni e di promuovere e salvaguardare la concorrenza nei mercati bancario e finanziario.

Gli strumenti di pubblicità delle operazioni e dei servizi offerti e delle relative condizioni contrattuali sono: 
 
  • il foglio informativo, contenente informazioni sulla Banca, sulle condizioni e sulle principali caratteristiche dell'operazione o del servizio offerto, nonché il foglio comparativo dei mutui offerti;
  • la copia completa dello schema di contratto che può essere richiesta dal Cliente prima della conclusione del contratto;
  • il documento di sintesi delle principali condizioni.

Ai sensi delle nuove disposizioni sulla trasparenza la Clientela viene distinta nelle seguenti categorie alle quali è riservato un diverso trattamento informativo:

  • "Cliente" qualsiasi soggetto, persona fisica o giuridica, che ha in essere un rapporto contrattuale o che intenda entrare in relazione con la Banca;
  • "Clientela (o Clienti) al dettaglio", i consumatori;
  • le persone fisiche che svolgono attività professionale o artigianale;
  • gli enti senza finalità di lucro; le imprese che occupano meno di 10 addetti e realizzano un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo non superiori a 2 milioni di EUR;
  • "Consumatore", la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.

Credito ai Consumatori

Con il 1° giugno 2011 entrano in vigore le nuove regole previste dal decreto 141 del 2010 (che recepisce una direttiva europea in materia di credito al consumo) volte a tutelare maggiormente i consumatori, ad aumentare la trasparenza dei contratti e dei costi e a informare correttamente i consumatori prima della firma dei contratti di finanziamento.



Fogli Informativi

I fogli informativi dei prodotti e servizi offerti e/o commercializzati dalla Banca sono disponibili presso ogni filiale.




ISC Conto Corrente

Il provvedimento di Banca d'Italia del 29 luglio 2009 in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari prevede che le Banche riportino nei fogli informativi e nei documenti di sintesi periodici dei conti correnti destinati ai consumatori un "Indicatore Sintetico di Costo" (ISC), determinato in base a profili di operatività individuati dalla stessa Banca d’Italia.


Guide

La Banca oltre ad esporre presso i locali aperti al pubblico e mettere a disposizione dei propri Clienti la documentazione sulla trasparenza deve mettere a disposizione appositi documenti ("Guide").






E' possibile prendere visione delle norme e della documentazione sulla trasparenza presso ogni filiale della Banca.

Prospetto Trimestrale Tassi Effettivi Download
Nota Metodologica Download